Low Cost e bagaglio a mano e piccolo trucco

Ciao a tutti !

Negli ultimi anni mi è capitato sempre più spesso di dover viaggiare in aereo e utilizzare, per questioni di budget, sempre più spesso, le compagnie low cost.
In realtà ho volato praticamente sempre con easy jet e Ryanair.
Anche tra le varie compagnie aeree low cost, ci sono delle differenze che ho imparato viaggiando.

Differenze

La prima differenza è sul bagaglio a mano che, con easy jet, è uno soltanto con la possibilità di aggiungerne uno solo come opzione come si può vedere qui, mentre con  Ryanair è previsto un bagaglio a mano standard e uno più piccolo, ma se si legge qui  il regolamento non è chiaro se poi quello a mano verrà messo in stiva.
Una cosa che non viene specificata, ma che ho imparato a mie “spese” e che il posto per i bagagli a mano non c’è per tutti, ma per circa 100 passeggeri.
e per gli altri ?
Gli altri sono obbligati a caricare il bagaglio a mano in stiva gratuitamente. E a questo punto ti dicono di togliere oggetti fragili o di valori che potrai portare in cabina. Adesso si può capire perchè c’è gente in fila già da prima dell’apertura dell’imbarco e del perchè molti cercano di imbucarsi nella fila.
Non nascondo che all’inizio questa cosa mi dava molto fastidio e che, anche se non amo stare in  coda, cercavo di essere tra i primi.

Piccolo trucco

Ma un giorno ho fatto un piccolo pensiero, sopratutto per i viaggi con easy jet, e ho imparato a sfruttare a mio favore la situazione.
Perchè essere sempre tra i primi quando stando tra gli ultimi, oltre a non stare in piedi in coda, si può ottenere un piccolo vantaggio ? Quale ?
Molto semplice, arrivando tra gli ultimi si è sicuri che il prorio bagaglio a mano verrà caricato in stiva e quindi si può già partire da casa con il bagaglio a mano pieno e il secondo bagaglio a mano più piccolo, magari  con pc e altre piccole cose, il tutto senza dover pagare nessun extra.
L’unico inconveniente è che bisogna andare a ritirare il bagaglio all’arrivo perdendo un po di tempo rispetto al non averlo caricato in stiva.

Porebbe interessarti anche l’articolo: Overbooking : hai il biglietto ma non sei sicuro di volare !

[the_ad id=”423″]





 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *